Learning Objects

The Xmen
The X-Men
  • Un LEARNING OBJECT DIGITALE è costituito da UN UNICO “OGGETTO” MULTIMEDIALE DI BASE FORMATO DA UNO O PIÙ CONTENUTI, da strutturare e adattare alla o alle lezioni dedicate ad un’Unità di Apprendimento (U.d.A.).
  • È catalogabile e quindi raggiungibile in tutte le sue componenti: testuali, iconiche, audio e video, concepite nella loro strutturazione organica e funzionale: può interagire con piattaforme e-learning  ed essere fruibile da remoto e in contemporanea per più utenti/classi (LMS – Learning Management System).       
  • Può essere facilmente adattato ai diversi Bisogni Educativi (grazie al “file sorgente”).

Un LEARNING OBJECT (L.O.) – ha il compito di introdurre uno o più contenuti ed incidere su una Unità di Apprendimento (U.d.A.), perseguendo Obiettivi Specifici attraverso le seguenti fasi:

  1. Conoscenza approccio ed esplorazione dell’argomento tramite testo, mappe, immagini, audio e video collocati nell’Oggetto digitale o anche esterni ad esso (libro di testo, presentazioni, film, esperienze dirette, .. ).
  2. Rinforzo/Autoverificacon prove oggettive senza valutazione.
  3. Verificacon prove valutabili sulle conoscenze acquisite e le abilità possedute (prove cartacee o in formato SCORM o TIN CAN per le piattaforme e-learning.
  4. Esaurito questo primo momento, sarà possibile mettere in gioco CONOSCENZE e ABILITÀ al fine di stimolare  le  COMPETENZE CHIAVE  che si è chiamati a valutare, presumibilmente attraverso “Compiti di Realtà”

(Si veda anche la Struttura di un Learning Object secondo la piattaforma Docebo)

Il nostro AUTORE di turno potrà inserire un suo post, associandolo alla Categoria “Learning-Objects“. Il caricamento dell’Oggetto d’Apprendimento potrà essere effettuato grazie al pulsante Media del Frontend Uploader – Manage UGC (vedi videotutorial “Pubblicazione Autore e Collaboratore“). I Learning Objects inviati (normalmente con estensione .zip, come cartella/sito web, pacchetto IMS/SCORM, EPub3 o altro) saranno prelevati dall’EDITORE, archiviati nei Repositories e resi raggiungibili tramite il link presente in fondo alla pagina, prima della sezione “IN EVIDENZA” .

The Rider
Ghost Rider

Per la realizzazione di un L.O. è auspicabile l’utilizzo di applicativi Open Source come XerteeXelearning o simili. Non verranno accettate estensioni proprietarie come flipchart (ActiveInspire) o file .avi, .ppt o simili, se non come link di elementi pre-caricati su siti, piattaforme come Drop Box, Drive, You Tube o altro. Ricordiamo che il software didattico da scaricare e far funzionare off-line (software stand-alone), presente in portali come www.vbscuola.it, ivana.it o altri, non dovrà essere destinato a questa sezione, ma alle categorie “Software Proprietario” o “Software Open Source“.

Le categorie “Ambienti Virtuali” e “Coding“, presenti invece in questa sezione, accoglieranno articoli ed esperienze di strumenti on-line: portali di e-learning (Moodle, Docebo, ….), strumenti in rete per il Coding, ecc. … . In caso di utilizzo “in situazione reale con la realizzazione di un prodotto finale come una App, un eseguibile, pagine wiki o altro, tali esperienze potranno essere inviate alla sezione Compiti di Realtà.

Accedi ai Repository


IN EVIDENZA

exelearning   EXeLearning (software Open Source per strutturare Learning Objects)

Vi segnaliamo 2 videotutorial (Parte 1 e  2) utili alla strutturazione di Learning Objects con ExeLearning (da www.eXelearning.net)



 


Xerte (software Open Source per strutturare Learning Objects)

xerte

 

Oltre a ExeLearning raccomandiamo anche Xerte il cui utilizzo è ben descritto nel sito di Francesco Leonetti www.masterel.org/video/xerte_tutoriale/index.htm.

754 views